« Torna alla pagina delle canzoni

Dal metrò a New York

Interpretata da Henry Freis (1980)

Autori: Giacobbe

Ogni mattina te ne vai
Al tuo lavoro e pensi che
Un giorno o l’altro questa vita
Cambierà
E poi ti siedi sul metrò
Socchiudi gli occhi per un po’
Non senti più la gente intorno a te
E sei disteso al sole accanto a lei
Non c’è nessuno,soltanto lei
Due occhi azzurri come i suoi
Tu non li avevi visti mai davvero

Sei lontano mille miglia
Ormai sei dove ti porta la tua mente
Sei nel pieno centro di New York
Sei un uomo solo nel deserto
Va la fantasia non ha età
Non costa niente e ti dà
Un poco di serenità

E mentre corre il tuo metrò
Non sa dei sogni che tu fai
E senza scuse ti riporta alla realtà
C’è un uomo che legge il giornale
Un altro sta per arrivare
E una signora si trascina la sua età
La tua fermata è li che sta a guardare
Tu chiudi gli occhi e pensi che anche
Se oggi è lunedì
Il tuo lavoro è ancora lì domani.

Sei lontano mille miglia
Ormai sei dove ti porta la tua mente
Sei nel pieno centro di New York
Sei un uomo solo nel deserto
Va la fantasia non ha età
Non costa niente e ti dà
Un poco di serenità.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory