« Torna alla pagina delle canzoni

Nata libera

Interpretata da Leano Morelli (1976)

Autori: Crippa - Morelli

Niente di strano se te ne vai,
non mi stupisce quello che fai,
niente di strano se resto qui
senza far niente, tanto è così.
Sei come un cigno che allarga le ali,
sei nata libera, devi volare,
e chiudere a chiave la tua libertà
sarebbe solo un’assurdità.
E’ così bello vederti felice
e di rubarti il sorriso non sono capace.
E’ nascosto dai rami ma lo senti cantare,
se ti vede è finita, allora fuggirà;
lui non riesce a capire che non vuoi fargli male,
lui capisce soltanto la sua libertà.
Niente di strano se te ne vai,
non mi stupisce quello che fai,
devi sentirlo tu, dentro di te,
quando è il momento di stare con me.
E fino a quel giorno ti devo aspettare,
sei nata libera, puoi ritornare.
E’ nascosto dai rami ma lo senti cantare,
se ti vede è finita, allora fuggirà;
lui non riesce a capire che non vuoi fargli male,
lui capisce soltanto la sua libertà.
E’ nascosto dai rami ma lo senti cantare,
se ti vede è finita, allora fuggirà;
lui non riesce a capire che non vuoi fargli male,
lui capisce soltanto la sua libertà.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory