Sanremo, spese folli: ma quanto costa affittare il teatro per il festival?

Ormai si sai, sono cifre folli quelle che ruotano attorno al festival di Sanremo. Ma quanto costa esattamente affittare il teatro? Scopriamolo.

Il Festival di Sanremo, intramontabile icona del made in Italy, si è affermato nel corso degli anni come un vero e proprio catalizzatore per il turismo nella nota città ligure: l’evento dedicato alla celebrazione della musica italiana attira, infatti, ogni anno migliaia di visitatori, influenzando l’intera economia locale.

Spese folli per Festival di Sanremo
Spese folli per Festival di Sanremo (sanremostory.it)

L’afflusso di appassionati di musica, media e professionisti del settore non solo riempie gli alberghi e i ristoranti della città, ma ha un effetto più che positivo anche sulle numerose attività commerciali del luogo. Ma a proposito di cifre, quanto paga il Comune di Sanremo per affittare il teatro che ospita il popolarissimo evento musicale?

Festival di Sanremo: ecco quanto costa l’affitto del teatro

Il periodo del Festival, lo sappiamo, trasforma Sanremo in un vero e proprio palcoscenico nazionale, dando spazio sia a nuovi talenti che ad artisti già affermati. Si tratta di un evento musicale radicato nella storia italiana, che negli anni ha rafforzato sempre più l’identità della città-cornice dello spettacolo musicale come meta turistica d’eccezione.

Ecco quanto costa affittare il teatro per il festival
Ecco quanto costa affittare il teatro per il festival (Credits: ANSA) (sanremostory.it)

Ma tra le indiscrezioni sul “dietro le quinte”, ce n’è una che attira certamente l’attenzione più delle altre: qual è, insomma, il costo dell’affitto del Teatro Ariston? A questo proposito, Walter Vacchino, il proprietario, insieme alla sorella Carla, ha dichiarato durante un’intervista a RDS che il Comune di Sanremo affronta ogni anno una spesa di circa 1 milione e 600mila euro. Certo, si tratta di un bell’investimento, ma che in un certo senso può risultare direttamente proporzionale al valore che l’evento rappresenta per la città e, nonostante sia indubbiamente di una cifra considerevole, l’importo pagato per il Teatro Ariston è considerato comunque strategico e redditizio.

Il Festival, infatti, non è solo uno spettacolo musicale di risonanza nazionale ed internazionale, ma offre anche una preziosa occasione di promozione di tutto ciò che gira attorno al grande evento, ed il ritorno economico derivante dall’incremento del turismo e del consumo locale compensa l’investimento iniziale del Comune.

Questo importante impegno economico, costituisce un chiaro esempio di come in Italia sia fondamentale che cultura, economia e turismo siano strettamente interconnessi e si configura come una scelta strategica ed orientata al futuro, consolidando non solo l’immagine e la reputazione del Festival di Sanremo, ma contribuendo anche a creare un impatto economico e culturale della città che sia davvero duraturo.

Impostazioni privacy