Sanremo, nel 2023 la classifica provvisoria ha rispecchiato quella finale?

Anche se sul vincitore non ci sono mai stati grossi dubbi, la composizione della top 5 è stata incerta fino all’ultimo e ci sono state alcune scalate della classifica degne di nota

Ormai ci siamo: nella serata di oggi, martedì 6 febbraio, prenderà il via l’edizione 2024 del Festival di Sanremo. Sui social l’entusiasmo è già alle stelle, così come la curiosità nei confronti delle canzoni degli artisti in gara, degli ospiti e delle probabili controversie (ormai ce n’è almeno una ogni anno). Al termine di tutte le esibizioni sarà resa nota la classifica parziale, che darà modo di farsi un’idea più chiara degli artisti con maggiori probabilità di vittoria e di quelli che, con molta probabilità, difficilmente riusciranno a guadagnare più di qualche posizione. I fan dei cantanti al di fuori della parte alta alla graduatoria non dovranno però disperarsi, perché in passato ci sono già stati degli stravolgimenti inaspettati.

I Maneskin
Nel 2020 i Måneskin scalarono la classifica, passando da quindicesimi a primi | EPA/SARAH YENESEL – Sanremostory.it

 

Per esempio, nel 2020 i Måneskin si piazzarono al quindicesimo posto nella classifica parziale stilata al termine della seconda serata, ma questo non impedì loro di trionfare grazie, soprattutto, al televoto e alle preferenze espresse dalla sala stampa. Insomma, per quanto talvolta il risultato del Festival sia stato scontato, le sorprese nel corso delle varie edizioni non sono mancate.

Com’è cambiata la classifica dello scorso anno?

Per rendere chiaro come e quanto può cambiare la classifica tra l’inizio e la fine del Festival, abbiamo deciso di prendere in esame l’edizione del 2023, non la più sorprendente per quanto riguarda il vincitore, e soffermarci sugli spostamenti più significativi. Prima di procedere occorre però fare una precisazione: quella che prenderemo in considerazione sarà la classifica parziale successiva alla seconda serata. Non avrebbe senso partire da quella della prima serata, perché in tale occasione si esibirono solo 14 dei 28 artisti in gara.

I risultati parziali e quelli finali

Ecco la classifica parziale

1) Marco Mengoni – Due vite
2) Colapesce Dimartino – Splash
3) Madame – Il bene nel male
4) Tananai – Tango
5) Elodie – Due
6) Coma_Cose – L’addio
7) Lazza – Cenere
8) Giorgia – Parole dette male
9) Rosa Chemical – Made in Italy
10) Ultimo – Alba
11) Leo Gassmann – Terzo cuore
12) Mara Sattei – Duemila minuti
13) Colla Zio – Non mi va
14) Paola e Chiara – Furore
15) Cugini di campagna – Lettera 22
16) Levante – Vivo
17) Mr. Rain – Supereroi
18) Articolo 31 – Un bel viaggio
19) Gianluca Grignani – Quando ti manca il fiato
20) Ariete – Mare di guai
21) Modà – Lasciami
22) giaNMARIA – Mostro
23) Olly – Polvere
24) LDA – Se poi domani
25) Will – Stupido
26) Anna Oxa – Sali
27) Shari – Egoista
28) Sethu – Cause perse

E ora quella finale:

1) Marco Mengoni – Due vite
2) Lazza – Cenere
3) Mr. Rain – Supereroi
4) Ultimo – Alba
5) Tananai – Tango
6) Giorgia – Parole dette male
7) Madame – Il bene nel male
8) Rosa Chemical – Made in Italy
9) Elodie – Due
10) Colapesce e Dimartino – Splash
11) Modà – Lasciami
12) Gianluca Grignani – Le parole che non ti ho detto
13) Coma_Cosa – L’addio
14) Ariete – Mare di guai
15) LDA – Se poi domani
16) Articolo 31 – Un bel viaggio
17) Paola & Chiara – Furore
18) Leo Gassman – Terzo Cuore
19) Mara Sattei – Duemilaminuti
20) Colla Zio – Non mi va
21) Cugini di campagna – Lettera Ventidue
22) gIANMARIA – Mostro
23) Levante – Vivo
24) Olly – Polvere
25) Anna Oxa – Sali
26) Will – Stupido
27) Shari – Egoista
28) Sethu – Cause perse

L’analisi delle variazioni nella classifica

Anche se il primo classificato è rimasto tale fino all’ultimo, il resto della top 5 è cambiato abbastanza. Colapesce e Dimartino sono scesi dal secondo posto al decimo, Madame ha perso quattro posizioni, Tananai una ed Elodie è finita nona. Se non ha stupito troppo l’ingresso di Lazza nella parte alta della classifica, non si può dire lo stesso per quello di Mr.Rain, che partendo dal basso è riuscito ad arrivare sul terzo gradino del podio. Pure a metà classifica c’è stato qualche cambiamento significativo e il passaggio dei Modà dal ventunesimo all’undicesimo posto ne è un valido esempio. I Cugini di campagna, invece, hanno perso un po’ di posizioni. Più stabile la parte bassa della graduatoria, dove al massimo c’è stato qualche piccolo spostamento.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: Le 8 controversie che hanno fatto la storia di Sanremo

Impostazioni privacy