« Torna alla pagina delle canzoni

La donna di Ibsen

Interpretata da Irene Fargo (1991)

Autori: E.Miceli - G.Lorefice - E.Miceli

Lei guardava il mare,
Lei quel mare calmo
Pieno di foschia, chiaro di stelle
Leggere da soffiarle tutte via
Vieni diceva
E il suo cuore era un dolce tam-tam
Lascia che tu sia solo mia
Ed io ti porterò
Più su, dove il cielo è come un oblò
E lei si abbandonò
Sopra ad un cespuglio di rose
E poi rispose
Sì io ti seguirò
Più su e di vento e cielo vivrò
Poi si innamorò
Si legò ai capelli una rosa
E come una sposa danzò
Come una sposa danzò

Lei gli offrì i suoi anni
Lui le mai grandi
Poi l’accarezzò, con un sorriso
Che un lampo in mezzo al cielo cancellò
Lascia che tu sia solo mia
Ed io ti porterò
Più su, dove il cielo è come un oblò
E lei si abbandonò
Sopra ad un cespuglio di rose
E poi rispose
Sì io ti seguirò
Più su e di vento e cielo vivrò
Poi si innamorò
Si legò ai capelli una rosa
E come una sposa danzò
Come una sposa danzò
Come una sposa danzò
Come una sposa danzò.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory