« Torna alla pagina delle canzoni

‘Na canzuncella doce doce

Interpretata da Renato Carosone (1989)

Autori: Mattone

Oh oh oh oh
Oh oh oh oh
Aggio girato ‘o munno sotto e ncoppa 
E cammennanno so’ arrivato ccà
Me porto sempe appriesso ‘o pianoforte
Pecché nun pozzo sta’ senza sunà
Faciteme cantà ‘na canzuncella
Che a tutti quanti voglio dedicà
Voglio cantà ‘na canzuncella doce doce
Che parte ‘a Napoli e luntano vò arrivà
‘Na canzuncella che facesse truvà pace 
A tutt’a gente ca int’a pace nun ce sta
‘Na canzuncella che trascesse dint’o core
Putesse fà rummore pè chi non vò sentì
‘Na canzuncella che dicesse a tutti quanti
Vuliteve chiù bene e io so cuntento
Oh oh oh oh
Oh oh oh oh
Me piaceno ‘e guagliune nnamurate
Si ‘e vedo stritte stritte ‘e s’abbraccià 
Pecché se vonno bene uno cu’ll’ato
E ‘nzieme tutt’a vita vonno stà
Oinè basta nu’ poco ‘e sentimento
E po’ cantà cu’ me chi vò cantà
Jamme a cantà ‘na canzuncella doce doce
Che parte ‘a Napoli e luntano vò arrivà
‘Na canzuncella che facesse truvà pace 
A tutt’a gente ca int’a pace nun ce sta
‘Na canzuncella che trascesse dint’o core
Putesse fà rummore pè chi non vò sentì
‘Na canzuncella che dicesse a tutti quanti
Vuliteve chiù bene e io so cuntento
Oh oh oh oh
Oh oh oh oh
‘Na canzuncella che trascesse dint’o core
Putesse fà rummore pè chi non vò sentì
‘Na canzuncella che dicesse a tutti quanti
Vuliteve chiù bene e io so cuntento
Oh oh oh oh
Oh oh oh oh.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory