« Torna alla pagina delle canzoni

Mama

Interpretata da Ice (1988)

Autori: Marras

Cando sos murones currint in sa nibe
a su sole ‘e iberru yubilande
paret su mundu teneru ke attibe
ki sa bida mea ses niniande.
Mama, naran ki su bentu
yuket su lamentu
de sos ki non sunu
gai narat prus d’unu
nazemilu mama.
Mama, naran ki sa luke
un’ispera yuket
prite non bi falat
fintzas a cust’ala
nazemilu mama.
Mama, naran ki sa luna
zirat sa fortuna
tando poto arziare
akela zirare
nazemilu mama
nazemilu mama.
Cando sos murones currint in sa nibe
a sus sole ‘e iberru yubilande
paret su mundu teneru ke attibe
ki sa bida mea ses niniande.
Mama, mama soi tremende
mama non mi intendes
naze a custu fizzu
mama su disizzu
nazemilu mama.
Mama sa disamistade
frade contra frade
non si finit mai
prite semur gai?
Nazemilu mama.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory