« Torna alla pagina delle canzoni

Eterna malattia

Interpretata da Bertin Osborne (1983)

Autori: Albertelli - Malepasso

Dimmi di non fumare più
di camminare a testa in giù
di attraversare a piedi il mare
ma senza amore non ci sto
se fossi un re abdicherei
se fossi un saggio impazzirei
ma sono solo un uomo
che fuori da ogni tempo
cede ancora al sentimento.

Eterna malattia tu mi prendi e tu mi dai
sei come la marea che nessuno ferma mai
il tempo dell’amore batte forte se ci sei
eterna malattia sei la voglia che mi assale
eterna malattia questa febbre mia di te
paura e gelosia di pensarti senza me
che folle batticuore batte il ritmo di un robot
eterna malattia più sto bene e più sto male.

C’è gente che ti fermerà
e mari e monti ti offrirà
ma senza avere un ideale
(io una cosa sola so
che senza amore non ci sto)
semplicemente ti amerò
per questo ti ripeterò
io sono solo un uomo
che quando non ti sento
io non vivo e mi tormento.

Eterna malattia tu mi prendi e tu mi dai
sei come la marea che nessuno ferma mai
il tempo dell’amore batte forte se ci sei
eterna malattia sei la voglia che mi assale.

La musica di Mozart non mi fa sentire meglio
ci vuole l’armonia di un tuo bacio al mio risveglio.

Eterna malattia questa febbre mia di te
paura e gelosia di pensarti senza me
che folle batticuore batte il ritmo di un robot
eterna malattia più sto bene e più sto male.

Eterna malattia tu mi prendi e tu mi dai
sei come la marea che nessuno ferma mai
il tempo dell’amore batte forte se ci sei
eterna malattia sei la voglia che mi assale.

Eterna malattia questa febbre mia di te
paura e gelosia di pensarti senza me
che folle batticuore batte il ritmo di un robot
eterna malattia più sto bene e più sto male.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory