« Torna alla pagina delle canzoni

Un filo di speranza

Interpretata da Gino Latilla, Duo Fasano, Natalino Otto e Poker di Voci (1957)

Autori: Seracini - Testoni

Ho un filo di speranza in fondo al cuore
chissà se m’amerà, chissà, chissà se m’amerà
mi piace tanto e non glielo so dire
ma quando capirà, chissà, ma quando capirà
la incontro e il viso cambia di colore
che cosa penderà, di me, che cosa può pensare
se mi vuol bene un dì le chiederò
lei mi dirà di sì, chissà, o mi dirà di no.
Così rimango a sognar
e non le parlo d’amor
è tanto piccolo il filo di speranza che ho nel cuor.
Così rimango a sognar
e non le parlo d’amor
è tanto piccolo il filo di speranza che ho nel cuor.

Ormai ci sorridiamo nel passare
è sempre sola ma, non so, se libero avrà il cuore
diventa rossa rossa e penso che
è timida anche lei, chissà, più timida di me.
Così rimango a sognar
e non le parlo d’amor
è tanto piccolo il filo di speranza che ho nel cuor.
Così rimango a sognar
e non le parlo d’amor
è tanto piccolo il filo di speranza che ho nel cuor.

Un sogno che ho nel cuor
un sogno dell’amor
speranza che ho nel cuor.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory