« Torna alla pagina delle canzoni

Ritagli di luce

Interpretata da Latte e Miele (1980)

Autori: Poltini - Albertelli

Il cane mi annusa
E non abbaia
La casa la nostra
È tutta buia
Sicuro che ancora
Dormi tu
O forse no
Tu forse stai piangendo
E allora
Le chiavi le ho ancora
E apro io
La scala di legno
Salgo e poi
Odore di cose
Mie e tue
E tutto qui
È come quando me ne sono andato via

Ritagli di luce
Sono io
Ritagli di luce
Sono qui
Un fantasma no
Sono proprio io
Non parlare no
Questo è il posto mio
Dio che bella sei
Stringimi se puoi
Piangi pure un po’
Se vuoi

Il collo le spalle
Tue tiepide
Ti sfioro i capelli
Un brivido
È bello sentirsi
A casa
Davvero
Ma adesso fammi un po’ di posto accanto a te

Ritagli di luce
Nell’anima
Ritagli di luce
Tu sei qui
Ritagli di luce
È l’alba ormai
Ritagli di luce
Rimango qui
Poi ti spiegherò
Certo lo farò
Ma adesso no
Non c’è tempo no
Hai ragione tu
Non lo faccio più mi perdoni tu
Ritagli di luce
Nell’anima
Prendimi
Nell’anima
Ritagli di luce
Amami.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory