« Torna alla pagina delle canzoni

Mara

Interpretata da Bruno D'Andrea (1980)

Autori: Albertelli - Tavernese

Con la testa tra i pugni mi accuccio io

E il leone che ho dentro pian piano muore
Io divento un bambino davanti a te
Dalle reni mi scuote e mi guida amore

Come non pensare che
Tu devi essere mia
Come non averti più la tua assenza è un’agonia
Cosa voglio
Ma che vorrei
Voglio te solo te

Mara un pugnale nell’anima
Mara dal sapore d’oceano
Ah Mara sei
Ma non sono un giocattolo
Mara
Dalla schiena di frassino
Mara
Io ci credo se un uomo si spara per te
E lo dico pensando anche a me

Terremoto di sensi tu scendi giù
Poi allarghi le braccia ne esce amore
Come un lampo accecante mi accogli tu
L’orologio del cuore non sa le ore

Come non sentirti qui
La tua pelle sulla mia
Come non provare più
Questa assurda frenesia
Cosa voglio ma che vorrei
Voglio te solo te

Mara
Dalle spalle di mandorla
Mara
La tua bocca è uno stimolo
Più dolce sai
Del più candido zucchero
Mara
Non lasciarmi ma tienimi
Mara
Io ci credo se un uomo si spara per te
E lo dico sul serio
Lo dico piangendo
Mara.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory