« Torna alla pagina delle canzoni

Fragole e cappellini

Interpretata da Claudio Villa, Duo Fasano, Aurelio Fierro e Trio Joice (1958)

Autori: Seracini - Panzeri

Il suo pallido visino
sotto il bianco cappellino
al mio primo invito
quasi si oscurò
ma poi non disse di no.
Primavera verso i campi ci portò
e fiori e fragoline cogliemmo
mentre un sogno d’amor
già sbocciava nel cuor.
Per le mani ci tennemmo
quante cose ci dicemmo
ma ben presto il sole volse al tramontar
così dovemmo tornar.

Lei aveva un mazzolin di fior
e le fragole nel cappellino
ogni fragola è un bacin d’amor
ed il tempo volò.

Da quel dì che siam tornati
non ci siamo più lasciati
e nei campi andiamo a ricordare ancor
il primo bacio d’amor.
Ma con noi però c’è un cappellino in più
che fragoline va raccogliendo
piccolino com’è
conta già fino a tre.
Quando a sera ritorniamo
fra le braccia lo scambiamo
io gli canto l’avventura di quel dì
e s’addormenta così.

Lei aveva un mazzolin di fior
e le fragole nel cappellino
ogni fragola è un bacin d’amor
ed il tempo volò.

Lei aveva un mazzolin di fior
e le fragole nel cappellino
ogni fragola è un bacin d’amor
ed il tempo volò
ed il tempo volò
ed il tempo volò.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory