« Torna alla pagina delle canzoni

Timida serenata

Interpretata da Carla Boni, Gino Latilla, Aurelio Fierro e Gloria Christian (1958)

Autori: Redi - Nisa

Sette le stelle dell’Orsa Maggiore,
sette le note della mia chitarra,
sette le notti che il mandorlo in fiore,
ascolto tra i fiori il canto del mio cuor

Timida è la mia serenata,
timida come il mio cuore.
ti vorrebbe dir qualcosa
ma non osa, non osa, non osa.
Timida è la bocca tua,
timida come un bel fior.
mi vorrebbe dir qualcosa
ma non osa, non osa ancor.
Coraggio, amore mio.
dischiudi il tuo bancone
che avrò coraggio anch’io
e ti dirò
per quel che sento per te,
quel che sento per te,
quel che sento
ma timida è la serenata,
timida come il mio cuor.
Ti vorrebbe dir qualcosa
ma non osa, non osa ancor.

Canta tra i rami un dolce usignolo,
segue le note della mia chitarra,
timidamente gorgheggia un “a solo”
cantando alla luna si iniebria come me.

Timida è la mia sereneta
etc etc

Ma non osa, non osa ancor.
Ma perchè,
ma perchè,
dolce amore, non osi ancor?

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory