« Torna alla pagina delle canzoni

Amare un’altra

Interpretata da Gino Latilla e Nilla Pizzi (1958)

Autori: Pazzaglia - Fabor

Qualcosa ci ha fatto lasciare
Lontani paesi
Qualcosa ci ha fatto incontrar
Nella stessa città
Ma l’amore è fragile
E ho paura di perderti
Incontrarsi è un miracolo
Che non si può ripetere
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Non sono niente senza te
Mi sento inutile
Se l’ape cerca il fior
Se il fiume cerca il mar
Anch’io cercavo solo te
Per annullarmi in te anch’io
Pensare a un altro accanto a te
Già mi fa piangere
Chi ti comprende come me
Forse non c’è
No, non mi lasciare mai
Non mi lasciare mai
Io vivo col tuo cuore, e tu lo sai
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Pensare a un altro accanto a te
Già mi fa piangere
Chi ti comprende come me
Forse non c’è
No, non mi lasciare mai
Non mi lasciare mai
Io vivo col tuo cuore, e tu lo sai
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Qualcosa ci ha fatto lasciare
Lontani paesi
Qualcosa ci ha fatto incontrar
Nella stessa città
Ma l’amore è fragile
E ho paura di perderti
Se l’amore è un miracolo
Tu sei l’amor.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory