« Torna alla pagina delle canzoni

Fruscio

Interpretata da Plastico (2002)

Autori: D.Tejera - S.Galafate

Sembrerai il fruscio
di un lenzuolo bianco
mosso
da quei sogni
in cui sognavi
la persona che non
ero
e così rimpiangerai il mio sapore
Resterai sempre
legato a questa tua incapacità
che non
ti ha saputo rendere eterno
resterai qua giù
senz’aver mai toccato
il cielo tu e la tua grandezza
s’inabisserà
Splendida performance
sai anche andare più giù
splendida performance.
Sembrerai il fruscio
di un vinile nero
giunto
alla fine di un’antica
consumata melodia
caro
e così rimpiangerai i suoni che avevo…
Resterai sempre
legato a questa tua incapacità
che non
ti ha saputo rendere eterno
resterai qua giù
senz’aver mai toccato
il cielo tu e la tua grandezza
s’inabisserà
Splendida performance
sai anche andare più giù…

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory