« Torna alla pagina delle canzoni

Odore

Interpretata da Giuliodorme (2002)

Autori: A.Moscianese - D.Silvestri - A.Moscianese

Voglio un odore che mi porta via
Un odore che mi porta via
Voglio un odore che mi dà allegria
Che arriva e che mi dà allegria
Voglio la puzza di una pescheria
Di un porto della Tunisia
E respirare fino alla follia
Il sudore della donna mia
Ah ah ah
Voglio un odore che ti cambia idea
Che arriva e che ti cambia idea
Che sia ubriacante come un’osteria
Costante come una marea
Ah ah ah
Un odore giallo per conoscere il proprio odore
Un odore verde per sconfiggere le paure
Un odore grigio per le cose da ricordare
Un odore nero perchè ho voglia di farmi male
Un odore rosso perchè ho voglia di far l’amore
Un odore rosso perchè ho voglia di far l’amore
Voglio un odore che mi porta via
Un profumo che mi porta via
Dovunque vada lascerò una scia
Bambina lascerò una scia
Ah ah ah
Un odore giallo per conoscere il proprio odore
Un odore verde per sconfiggere le paure
Un odore grigio per le cose da ricordare
Un odore nero perchè ho voglia di farmi male
Un odore rosso perchè ho voglia di far l’amore
Un odore rosso perchè
Odore odore
Odore odore

» Ho Mangiato La Ragazza (La Sintesi) «
Dottore ho urgente bisogno di parlare un po’ con lei
ho instaurato un rapporto morboso con la mia ragazza:
ho chiuso tutte le porte con il mondo,
ho dormito abbracciato ai suoi vestiti
volevo quasi fermarla nell’ambra
ma poi ho capito che il posto più sicuro
era dentro di me
Ho mangiato la mia ragazza
per la mia voglia di conoscere a fondo l’alterità
ho mangiato la mia ragazza
per contaminare la mia persona con le sue
semplici qualità
volevo solo puntualizzare che non è bieca gelosia,
con quella ho sempre più o meno convissuto
perchè la giudico una debolezza mia.
Mi sono chiesto dove
avesse l’anima
e non trovando una risposta ho pensato:
io la mangio e il mio metabolismo farà il resto
si comporterà esattamente come quando
riconosce le vitamine
e le separa dalla frutta.
Ho mangiato la mia ragazza
per la mia voglia di conoscere a fondo l’alterità
ho mangiato la mia ragazza
per contaminare la mia persona con le sue
semplici qualità
ho mangiato la mia ragazza
per allargare la mia cultura inglobando la sua.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory