« Torna alla pagina delle canzoni

Sei tu

Interpretata da Syria (1997)

Autori: Mattone - Salerno

Ci sono giorni anche d’inverno
Con un po’ di sole
Che ti va di uscire e camminare
Ed il sangue e’ cosi caldo
Dentro le mie vene
Anche se fa freddo vado al mare
E sto bene con me stessa
Nella mia tranquillità
Non c’e vento che mi porta via
E fa quasi male agli occhi
Questa luce che ci sta
Eppure all’improvviso e’ buio
In questa anima mia
Sei tu che mi manchi
Sei tu che ti stanchi
E’ per questa insicurezza che mi dai
A ogni nuvola che passa te ne vai
Ma io guardo avanti
Perché sono momenti..
Se tu fossi un cielo azzurro
Forse io non ci starei
Perché in fondo quel che voglio
E’ che resti come sei
Come sei..
Ci sono notti con la luna
Che non vuoi dormire
E ti va di scrivere e pensare
L’orologio gira lento
Dentro questa stanza
L’alba prima o poi dovrà arrivare
E sto bene con me stessa
Perché colpe io non ne ho
Forse quella di volere te..
E’ che quando c’e’ da dare
Io do tutto quel che ho
E poi all’improvviso arriva
Il vuoto dentro me
Sei tu che mi manchi
Sei tu che ti stanchi
E’ per questa insicurezza che mi dai
A ogni nuvola che passa te ne vai
Ma io guardo avanti
Perché sono solo momenti
Se tu fossi un cielo azzurro
Forse io non ci starei
Perché in fondo quel che voglio
E’ che resti come sei
Come sei.. Come sei.. Come sei..

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory