« Torna alla pagina delle canzoni

Chiama di notte

Interpretata da Allunati (2003)

Autori: E.Nascimbeni - A.Lunati

Arrivi e sali dentro me
Sei pioggia che non passa mai 
Le gocce cadono sul cuore 
Ma è vuota casa mia
Perché, non so, il perché 
L’amore passa e non saluta mai 
E vedo il tuo sorriso ma ora è pioggia 
Che bagna il nostro addio
Tu chiama di notte quando vuoi 
Perché non sei mai andata via 
Per sempre in me scivolerai
Da quella stella che ho scelto per noi 
Tu chiama di notte quando vuoi
Io sono qui davanti a me
Senza speranze senza un perché 
Sono una voce che parla di te 
Ma si, lo so, è così,
La notte ha il vizio della fantasia 
Ed io ci casco come non sapessi 
Che il tempo ci scolorerà
Mi manchi, Dio se mi manchi,
mi mancherai 
Tu chiama di notte quando vuoi 
Perché non sei mai andata via
Per sempre in me scivolerai 
Da quella stella che ho scelto per noi 
Ricorda almeno quante volte hai sorriso 
Ricorda almeno che la notte ci ha visti 
Distesi e stanchi in una stanza
che era un mare infinito 
Chiamami di notte fallo questa notte
Per sempre in me scivolerai 
Da quella stella che ho scelto per noi.

Avviso!
Tutti i testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività di studio e di ricerca.


 


|


Chi siamo


|


Contatti


 

© SanremoStory