Sanremo Story
 

Festival di Sanremo 2017

La cronaca della seconda serata, mercoledì 8 febbraio 2017

Commento a cura di Cristiano Mancin

Partenza più “asciutta” per la seconda serata del 67° Festival di Sanremo.
Si parte a spron battuto con la gara dei giovani.
I primi 4 si esibiranno stasera e gli altri 4 domani sera.
La prima ad esibirsi è Marianne Mirage con il brano “Le canzoni fanno male”, una ballata orecchiabile ma senza grosse pretese.
Il secondo è Francesco Guasti con la canzone “Universo”, arrivato a un passo dalla partecipazione già l'anno scorso. La canzone non è male, anche se la sua vocalità è decisamente particolare.
Terzo giovane in gara è Braschi (Federico Braschi all'anagrafe) con “Nel mare ci sono i coccodrilli”, brano molto “estivo”.
Chiude questa prima semifinale dei giovani Leonardo Lamacchia con “Ciò che resta”, brano scritto insieme a Mauro Lusini (quello di “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”). La vena cantautorale è evidente, ma l'interpretazione non è impeccabile.

Il televoto, unitamente al voto della sala stampa (50/50 come per i big), decreta come finalisti Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia.

Dopo la pubblicità, il teatro si illumina con i colori e le trasformazioni dell'artista giapponese Hiroki Hara.
Mentre Maria De Filippi entra in teatro dalla platea distribuendo il gadget del momento: il portachiavi con la sagoma di Carlo Conti.

Il primo big di questa seconda serata è Bianca Atzei, al suo secondo Festival e reduce dalla partecipazione al programma di Conti “Tale e quale”.
Secondo artista in gara è il veterano Marco Masini.

Per la gioia del fiorentino Carlo Conti, uno degli ospiti della serata è il capitano della Roma, Francesco Totti.
A lui il compito di introdurre i prossimi big in gara: Nesli e Alice Paba.
A seguire, un altro debuttante assoluto, vincitore dell'ultima edizione di “Amici” (di Maria De Filippi...): Sergio Sylvestre.

Salvatore Nicotra è l'eroe del quotidiano di questa sera: 40 anni di lavoro al Comune di Catania e mai un giorno di assenza. Un esempio per tutti coloro che facendo i “furbetti” non onorano il proprio mestiere e il senso del lavoro.

La gara riprende con Gigi D'Alessio, che torna a Sanremo dopo cinque anni.

Secondo appuntamento con la copertina di Maurizio Crozza, esilarante come sempre.

Torna sul palco Totti a introdurre il sesto big in gara: Michele Bravi.

Dopo la pubblicità, fuoco incrociato di domande a Francesco Totti.

La gara riprende poi col gradito ritorno di Paola Turci.

Primo ospite musicale è una star internazionale: Robbie Williams, ormai veterano pure lui del Festival. Canta “Love my life”, prima di baciare Maria De Filippi (è usanza al termine delle sue esibizioni e concerti baciare una fan).

La gara prosegue poi con Francesco Gabbani, vincitore l'anno scorso tra i giovani e ora promosso nei big, ma si interrompe subito per dar spazio a un altro ospite.
Questa volta tocca a Giorgia, col nuovo singolo “Vanità”.
A seguire, inevitabilmente, un medley di suoi successi sanremesi: “E poi” (1994), “Come saprei” (vincitrice nel 1995), “Di sole e d'azzurro” (seconda nel 2001).
 


Si torna alla gara con Michele Zarrillo, assente da Sanremo dal 2008.

Ma non dura molto, perché è già la volta di un nuovo ospite: l'attore Keanu Reeves, che dopo l'intervista di Maria De Filippi si cimenta come bassista.

Decima artista in gara è Chiara (il cognome Galiazzo l'ha abbandonato da un po').
A chiudere la gara sono i debuttanti Raige e Giulia Luzi.

Chiusa la gara a mezzanotte, si ripete l'alternanza di ospiti già vista nella prima serata.
Si parte con l'inedito trio comico composto da Enrico Brignano, Flavio Insinna e Gabriele Cirilli, che si ricompone dopo i tempi della scuola di Gigi Proietti.

Tocca poi alla band scozzese Biffy Clyro, con il loro successo “Re-arrange”.

L'attrice Sveva Alviti, poi, promuove la fiction dedicata a “Dalida” che andrà in onda prossimamente su Rai1, mentre a Rocco Tanica tocca la consueta ironica rassegna stampa.

Il risultato finale vede momentaneamente a rischio eliminazione Nesli con Alice Paba, Bianca Atzei e Raige con Giulia Luzi, che insieme a Giusy Ferreri, Clementino e Ron si giocheranno la permanenza al Festival nella serata di domani.
 

LE PAGELLE

Bianca Atzei - “Ora esisti solo tu”: 5,5

Marco Masini - “Spostato di un secondo”: 6,5

Nesli e Alice Paba - “Do retta a te”: 6

Sergio Sylvestre - “Con te”: 8

Gigi D'Alessio - “La prima stella”: 7

Michele Bravi - “Il diario degli errori”: 6

Paola Turci - “Fatti bella per te”: 7

Francesco Gabbani - “Occidentali's karma”: 6

Michele Zarrillo - “Mani nelle mani”: 7,5

Chiara - “Nessun posto è casa mia”: 6,5

Raige e Giulia Luzi - “Togliamoci la voglia”: 6,5
 


<-- 2016 - 2017 - 2018 ->>
 
SanremoStory
 
| Chi siamo | Contatti

|

© SanremoStory