Sanremo Story
 

Festival di Sanremo 2017

La cronaca della prima serata, martedì 7 febbraio 2017

Commento a cura di Cristiano Mancin

Il 67° Festival della Canzone Italiana, il terzo consecutivo diretto artisticamente e condotto da Carlo Conti, si apre anche stavolta con un medley di successi.
Se l'anno scorso ci fu la carrellata di tutti i vincitori dei Festival, quest'anno è la volta di quei brani che pur non vincendo sono diventati degli evergreen.
Peccato solo per la grafica frequentemente sbagliata, ad indicare di volta in volta anno e posizione in classifica (tra gli altri, attribuiscono un 3° posto a “Quello che le donne non dicono” che invece arrivò solo ottava nel 1987).
A seguire, un lungo filmato di presentazione dei cantanti, altra consuetudine dei festival di Conti e decisamente evitabile.

Il primo ad esibirsi sul palco è Tiziano Ferro, che canta “Mi sono innamorato di te” per ricordare Luigi Tenco a 50 anni da quel festival durante il quale perse la vita. Tornerà ad esibirsi anche più tardi nel corso della serata.

Sulla musica di “Vedrai vedrai”, sempre di Tenco, entra Carlo Conti.
Al suo fianco come unica co-conduttrice quest'anno c'è Maria De Filippi.
Piuttosto fiacco il suo debutto, con un accenno di battuta sul neo presidente degli Usa, Donald Trump, che ha fatto rabbrividire sia Conti che gli spettatori in sala...
I suoi modi pacati faranno da contraltare per tutta la serata alla verve di Conti; a lei saranno affidati tutti i momenti più “seri” e quelli legati al sociale, vista la concomitanza con la prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo.

La gara si apre con Giusy Ferreri, al suo terzo Festival.
Curiosità di quest'anno, al momento della presentazione ogni cantante viene inquadrato nell'attesa dietro il backstage.
Il secondo artista ad esibirsi è Fabrizio Moro, seguito dalla debuttante Elodie che viene presentata dal primo ospite della serata: Raoul Bova.
Dopo l'intervento degli “eroi silenziosi” delle forze dell'ordine e dei volontari che si sono occupati delle recenti sciagure che hanno colpito il centro Italia, riprende la gara con l'altra debuttante della serata, Lodovica Comello.

Ospite fisso di questa edizione del Festival è Maurizio Crozza, che di puntata in puntata confezionerà un monologo satirico alla maniera della “copertina” che è solito proporre nei talk show di Giovanni Floris.

La gara riprende poi con il gradito ritorno al Festival di Fiorella Mannoia, data per favorita fin dalla vigilia, e con Alessio Bernabei, al suo terzo Festival consecutivo.

Torna poi sul palco Tiziano Ferro, che propone due suoi recenti successi: “Potremmo ritornare” e “Il conforto” in coppia con Carmen Consoli.

Prosegue poi la gara con Al Bano, il veterano del festival con le sue 15 partecipazioni, seguito da Samuel, ex Subsonica, al suo primo festival da solista.

Ospiti della serata anche Paola Cortellesi e Antonio Albanese, all'Ariston per promuovere l'uscita del loro nuovo film “Mamma o papà?”.

La gara riprende con Ron, seguito da Clementino, mentre il primo ospite internazionale è Ricky Martin, che esegue un elettrizzante medley di suoi successi trascinando anche il pubblico in sala.

A chiudere la gara è Ermal Meta, debuttante nei big ma già alla sua quarta presenza a Sanremo.

In attesa del verdetto della serata, che decreterà i tre artisti a rischio eliminazione che accederanno al ballottaggio di giovedì, si alternano sul palco numerosi ospiti: Diletta Leotta, giornalista sportiva, Ubaldo Pantani nelle vesti di Bob Dylan, Raoul Bova con la compagna Rocìo Munoz Morales, la band britannica dei Clean Bandit e la coppia di atleti (dall'imponente statura) Valentina Diouf, pallavolista, e Marco Cusin, cestista.
A seguire, la consueta esilarante rassegna stampa di Rocco Tanica.

Il risultato finale, frutto per il 50% del televoto e per il 50% dai voti della sala stampa, manda a rischio eliminazione Clementino, Ron e Giusy Ferreri.

 

 

 

LE PAGELLE

Giusy Ferreri - “Fa talmente male”: voto 5

Fabrizio Moro - “Portami via”: voto 6

Elodie - “Tutta colpa mia”: voto 7

Lodovica Comello - “Il cielo non mi basta”: voto 5,5

Fiorella Mannoia - “Che sia benedetta”: voto 7

Alessio Bernabei - “Nel mezzo di un applauso”: voto 5,5

Al Bano - “Di rose e di spine”: voto 5

Samuel - “Vedrai”: voto 6

Ron - “L'ottava meraviglia”: voto 5,5

Clementino - “Ragazzi fuori”: voto 5

Ermal Meta - “Vietato morire”: voto 6,5
 


<-- 2016 - 2017 - 2018 ->>

 
SanremoStory
 
| Chi siamo | Contatti

|

© SanremoStory