Sanremo Story
 

Festival di Sanremo 2005
La seconda serata

Commento a cura di Cristiano Mancin

Classifica e pagelle dei 6 Giovani che si sono esibiti in questa serata e brevi commenti sui 10 Big
 

Le prime eliminazioni per il 55° festival di Sanremo.

Come per la prima serata, si apre con un filmato che mostra uno dei tanti aspetti della musica, e questa volta è tratto dal film “La signora della porta accanto” di François Truffaut.
Di nuovo aprono le danze i giovani con un’esibizione corale, sempre ben gradita.
Le prime battute di Paolo Bonolis riguardano il suo ruolo di direttore artistico e, in particolare, la difficoltà nel trovare ospiti internazionali.
Prime esibizioni canore anche per le due vallette: Antonella Clerici azzarda “Something Stupid”, dimenticandosela quasi interamente, e Federica Felini duetta con Bonolis in “Piove”.

Dopo la rilettura delle classifiche provvisorie per le due categoria in gara, Uomini e Donne, tocca ad Anna Tatangelo aprire la gara. Stavolta ogni canzone viene introdotta con un breve riassunto del testo.
Seguono a ruota Marco Masini e Antonella Ruggiero (diretta come al solito dal marito Roberto Colombo).

Primi ospiti della serata, i comici Ale e Franz. Tante le battute rispolverate per l’occasione sulla loro consueta panchina. Si sorride, ma l’originalità comincia a scarseggiare.
Dopo la pubblicità, ricomincia la gara con Francesco Renga, primo ieri nella categoria Uomini, a cui la Clerici fa un’originalissima domanda: “Sai cucinare?”. Segue Marina Rei, “originale e intrigante” per la Clerici, che canta quasi con un filo di voce nonostante la canzone richieda ben altro. Tocca, poi, all’idolo dei giovani, Paolo Meneguzzi e alla sua “Non capiva che l’amavo”, già molto trasmessa in radio.

Altra pubblicità e primo cambio d’abito per Federica Felini, il cui uomo ideale deve avere le stesse caratteristiche di Silvio Berlusconi: peccato che lei lo voglia anche alto!

Torna la gara con la sempre più incredibile Alexia e il “romanticismo fatto voce” di Gigi D’Alessio.

Ed ecco giungere il momento tanto atteso: sul palco dell’Ariston sale Mike Tyson!
Cosa l’abbia spinto ad accettare l’invito al Festival non lo sappiamo, ma cosa lo spinga a rendersi ridicolo canticchiando “Volare” è ancor più incomprensibile. Ma “Iron Mike” è sereno e sorridente, si lascia intervistare da Bonolis e racconta alcuni episodi chiave della sua vita, nel bene e nel male. E’ un uomo che ha fatto del coraggio il suo punto di forza e suda più di Bonolis e questo è un evento quasi eccezionale.

Seconda parte con cambio d’abito della Clerici e Paola e Chiara a riaprire la gara. Segue Umberto tozzi e la sua “Le parole”.
Tornano Ale e Franz, con Paolo Bonolis che si presta a fare da spalla ai due. Ma arrivano inevitabilmente le prime polemiche.
Si comincia con Ezio Vendrame che coglie un atteggiamento da “leccaculo” in Gigi D’Alessio verso l’amico presentatore Paolo Bonolis, dimostrazione che la gara comincia a farsi sentire e si comincia a cogliere piccole malignità anche dove non ci sono. Prosegue Iva Zanicchi, che non comprende il motivo dell’invito a Tyson e non ha apprezzato la standing ovation a lui riservata. Sono d’accordo con lei: questo DEVE rimanere il festival della canzone italiana. E basta.
Arriva anche la prima eliminazione: Paola e Chiara risultano ultime nella categoria Donne e devono lasciare il Festival. La classifica dopo due serate vede balzare in testa Alexia, seguita, nell’ordine, da Antonella Ruggiero, Anna Tatangelo e Marina Rei.

Finalmente parte la gara anche nella sezione Giovani. Dei sei debuttanti di stasera, ben tre saranno eliminati.
I primi a salire sul palco sono i Concido, con l’emblematica canzone “Ci vuole k…”: ne avranno davvero bisogno per arrivare in finale. Seguono Laura Bono con “Non credo nei miracoli” ed Enrico Boccadoro con la bella “Dov’è la terra capitano”.

La prima eliminazione nella categoria Uomini è per Umberto Tozzi: troppo “maturo” per questa categoria, è stato schiacciato dalla concorrenza dei più giovani. Forse avrebbe avuto più fortuna nella categoria Classic.

La classifica di categoria vede confermato in testa Francesco Renga, seguito da Gigi D’Alessio, Marco Masini e Paolo Meneguzzi.

Riprende la gara dei Giovani con i Negramaro e la loro “Mentre tutto scorre”; un inconveniente tecnico li costringerà a riesibirsi alla fine.
Seguono La Differenza con “Che farò” e, in chiusura, la simpatica Giovanna D’Angi con “Fammi respirare”.

I risultati delle giurie tardano ad arrivare e così, esauriti gli argomenti di discussione, si canta: Bonolis e la Clerici riescono finalmente a cantare “Something Stupid”, Federica Felini ritenta “Piove”, Paolo Bonolis canta “Stand by me” trascinando con sé Iva Zanicchi e “Azzurro” con Giletti e il direttore della RAI Del Noce.

Finalmente arriva la busta, ma c’è un problema: non si sa se contiene i nomi degli eliminati o dei promossi!!

All’1.10 ecco finalmente la classifica della prima serata dei giovani, di cui i primi tre approdano al turno successivo:

1. La Differenza
2. Laura Bono
3. Giovanna D’Angi
4. Enrico Boccadoro (eliminato)
5. I Negramaro (eliminati)
6. I Concido (eliminati)



<-- 2004 - 2006 -->
 
SanremoStory
 
| Chi siamo | Contatti

|

© SanremoStory